Result: 1 - 10 of 101

Imposta ordine ascendente
per pagina

Autosprint e Motosprint

lunedì 24 luglio 2017 12:02:17 Europe/Rome

Luglio 2017 Magigas Extreme Competition su Autosprint e Motosprint - Luglio 2017

 

autosprint e motosprint magigas

Read More
Posted By nome cognome

Alfonsi Racing

mercoledì 28 giugno 2017 11:44:33 Europe/Rome

Mugello. Grande vittoria per il team Alfonsi Racing e Yuri Menchetti al Mugello con benzina Magigas X-Rider 

alfonsi Racing e Magigas

Read More
Posted By nome cognome

Magigas e Rally Piston Cup

mercoledì 28 giugno 2017 10:37:42 Europe/Rome

Accordo con Rally Piston Cup.

Read More
Posted By nome cognome

Gp di Lombardia con Race Storm MX

mercoledì 28 giugno 2017 09:36:19 Europe/Rome

NEL GP DI LOMBARDIA VITTORIA IN GARA DUE E ANCORA UN PODIO PER SIMONE FURLOTTI con benzina Magigas Race Storm MX

 

race storm MX


E’ un buon periodo quello che sta passando il Team SM Action Yamaha. Un periodo dove sia il Team che i piloti si stanno prendendo belle soddisfazioni (addirittura due piloti in testa per un giro in gara due) ed anche quei risultati che erano in programma a inizio stagione.
In questa sesta prova dell’Europeo EMX250, è rientrato anche Simone Zecchina, finalmente guarito dalla contusione allo sterno subita in allenamento un paio di mesi fa.
Certamente la sabbia del tracciato di Ottobiano, combinata con il gran caldo di questo fine settimana, non è stata la situazione migliore per un rientro alle gare, ma Zecchina ha passato a pieni voti questa prova.
Come a pieni voti, anzi pienissimi, è stata la prova di Furlotti che dopo la vittoria quindici giorni fa in terra russa, ha conquistato un altro importante podio.
 
Sempre fra i primi due fin dalle prove libere e cronometrate, Furlotti ha affrontato gara uno convinto di poter fare bene ed avere “il polso” giusto per vincere. Purtroppo in gara uno, al primo passaggio, è soltanto ottavo ma la sua condizione atletica, gli permette di recuperare sui primi e chiudere la prima gara terzo.
 
Allo strat di gara due, è secondo alle spalle di Simone Zecchina, suo compagno di squadra, ma già al primo passaggio prende le redini della manche e non le molla più fino al traguardo. La sua vittoria è schiacciante perché rifila ben 27 secondi e passa a Morgan Lesiardo che gli arriva alle spalle e che con questo piazzamento, toglie a Furlotti la vittoria di giornata.
Ora i punti di distacco dal primo sono 19 ma mancano ancora tre gare alla fine del Campionato e domenica, in Portogallo, c’è già un’altra opportunità per recuperare.
 
Come dicevamo in precedenza, in questa gara è rientrato Simone Zecchina. La pista dura e sabbiosa dava qualche dubbio sulla tenuta fisica di Zecchina ma già dalle prove questi dubbi sono stati subito fugati. Zecchina ha strappato il nono tempo nelle Cronometrate del Gruppo1 e rimane 16esimo per cinque giri in gara uno prima di prendere la via dei box per un calo fisico.
Calo fisico che però non c’è stato in gara due, perlomeno non come quello della prima manche. Partito davanti a tutti, Zecchina ha corso con intelligenza. Non ha forzato, ha tenuto duro ed è stato premiato con i punti presi per il 12esimo posto finale che fanno tanto al morale.
 
SIMONE FURLOTTI #957
“In questo fine settimana mi sono trovato un po’ in difficoltà solo nella giornata di sabato. Allo start di gara uno sono partito intorno alla settima/ottava posizione ma ho faticato nei primi giri. Poi ho trovato un buon ritmo e sono risalito fino alla terza piazza. Ho provato ad attaccare il secondo ma non ho voluto rischiare e mi sono accontentato del terzo posto nonostante il gran caldo che mi ha dato molto fastidio. Meglio gara due di domenica dove sono riuscito a partire davanti a tutti imponendo il mio ritmo. Ho vinto la manche e sono salito ancora una volta sul podio da secondo classificato. Avrei preferito la vittoria ma va bene così perché sono molto soddisfatto della velocità e vedo che ad ogni manche posso essere protagonista”.
 
 
SIMONE ZECCHINA – #40
“Come prima gara dal rientro dall’infortunio, direi che è stata positiva. Sabato non ero contento perché mi sono trovato in debito di fiato ed ho dovuto fermarmi. Invece domenica è andata decisamente meglio. In gara due ho fatto un ottimo start e mi sono trovato davanti a tutti e sono riuscito a stare con i primi per alcuni giri. Pensavo di essere costretto a mollare per la stanchezza ma ho tenuto duro ed ho chiuso 12esimo. Rispetto alla giornata di sabato, la domenica e andata decisamente meglio. Ora devo cercare di recuperare in fretta il 100% della forma fisica e prendere il ritmo gara che avevo prima di farmi male. Ho una ottima squadra al mio fianco che ad ogni gara mi fornisce una moto sempre in ordine ed efficiente e ci tengo a dare loro qualche soddisfazione”.
 
EMANUELE GIOVANNELLI – Team Manager
“Gran bella giornata conclusa con la vittoria di gara due da parte di Simone Furlotti. Primi giri da cardiopalma perché siamo scesi a Ottobiano con due piloti (Simone Furlotti ed il rientrante Simone Zecchina) ed entrambi erano al comando della manche. Zecchina ha dimostrato di avere un buon passo nonostante il lungo periodo di stop. E’ ancora lontano dalla sua vera codizione fisica, ma ho visto che è sulla strada giusta. In classifica generale Lesiardo ha guadagnato due punti sul nostro Furlotti ma noi siamo li, pronti a sfruttare tutte le occasioni che si presentano. Domenica prossima saremo in Portogallo per una nuova puntata di questo Campionato. Ripeto: i nostri piloti sono carichi e concentrati per ottenere il meglio passibile”.
 

Read More
Posted By nome cognome

Tourist Trophy e Magigas

martedì 27 giugno 2017 09:57:10 Europe/Rome

a Paton S1-R con la benzina X-Rider 102 Ottani trionfa al Tourist Trophy, nella categoria Lightweight con il pilota inglese Michael Rutter.

 

 Non è soltanto una questione di “fisica”, e di leggi apparentemente stravolte, non è solo una questione di coraggio, di meccanica e di perfetti equilibri ma è anche una questione di “chimica”, sì perché a trionfare al TT 2017 nella categoria Lightweight con l’italianissima PATON S1-R è stata anche un’altra realtà italiana che con la sua benzina X-Rider 102 ottani (a norma FIM) ha dato potenza e affidabilità permettendo al pilota inglese Michael Rutter di vincere.

 

MAGIGAS è alla sua prima partecipazione alla gara su strada più famosa del mondo e con questa incredibile vittoria afferma ancora una volta la qualità e l’affidabilità dei propri prodotti. La collaborazione con Paton (e la SC-Project, da poco proprietaria del marchio) è iniziata solo 1 mese prima della gara ma l’intesa è stata immediata ed è stato subito possibile tirare fuori il meglio dal motore e da tutto il team permettendo ai piloti Michael Rutter e Stefano Bonetti (fermato solo da un guasto meccanico dopo aver realizzato il miglior crono il venerdì precedente la gara) di esprimersi al meglio.

Read More
Posted By Magigas

Mille Miglia

lunedì 15 maggio 2017 09:51:21 Europe/Rome

Partecipiamo alla Mille Miglia in passaggio da Pistoia il 20 Maggio 2017.

Vi aspettiamo per presentarvi i nostri carburanti da competizione e additivi ed in particolare l'additivo Superformula New Age per auto e moto storiche.

 

additivo superformula new age

Read More
Posted By nome cognome

IGP a Misano

martedì 9 maggio 2017 11:43:10 Europe/Rome

II Secondo Round dell’IGP corso a MISANO

con la benzina Magigas 102 X.FLAME 2T è di CACCAMO e RONZONI

Il 2° Round IGP (International Grand Prix) corso a MISANO con la benzina Magigas 102 X—Flame 2T ha inaugurato la giornata di gara della Coppa Italia. Il meteo sfavorevole ha lasciato l'asfalto del Misano World Circuit completamente bagnato. Un tiepido sole, uscito proprio nella mezz'ora prima dello start, ha indotto al dubbio i vari team. Il direttore di gara, saggiamente, ha proposto due giri di warm-up e nei pochi minuti a diposizione sono state messe in pratica le varie strategie.

 

misano

 

Read More
Posted By nome cognome

Campionato Italiano Turismo TCR ad Adria

martedì 9 maggio 2017 11:04:47 Europe/Rome

Campionato Italiano Turismo TCR

Adria, Gara 2. Eric Scalvini (Honda) firma il bis nella tappa

del TCR Italy (Campionato Italiano TURISMO TCR)

corso con la benzina Magigas Speed Csai

 

Allo start il bresciano della MM Motorsport scatta in testa inseguito da Nicola Baldan (Seat Leon) e Jonathan Giacon (Opel Astra) che al penultimo giro riesce a guadagnare il secondo posto. Accesissima gara tra le Peugeot 308 TCT dove si impone Adriano Bernazzani (Autostar).

 

 ctr

Read More
Posted By nome cognome

Italian F4 ad Adria

martedì 9 maggio 2017 10:00:25 Europe/Rome

Il Rookie Leonardo Lorandi vince Gara 2 ad Adria dell’Italian F4 Champioship corso con la benzina Magigas Speed Csai

Sul podio anche Job Van Uitert e Lirim Zendeli. Fittipaldi e Carrara secondo e terzo nel Rookie Trophy, Floersch vince il Woman Trophy

Al secondo weekend e alla quinta Gara in assoluto dell’Italian F.4 Championship powered by Abarth corso con la benzina Magigas Speed Csai, il Rookie Leonardo Lorandi (Bhaitech) vince ad Adria Gara 2. Un risultato ottenuto in condizioni difficili: dopo le abbondanti piogge della notte, la corsa parte (in regime di Safety Car) su pista bagnata, ma l’asfalto si asciuga col passare dei giri. Lorandi, dopo aver superato l’olandese Job Van Uitert (alla fine secondo, Jenzer Motorsport) ed essersi portato in terza posizione, approfitta del contatto fra l’italiano Lorenzo Colombo (Bhaitech), che fino a quel momento aveva condotto la gara, e il neozelandese Marcus Armstrong (Prema Power Team). Entrambi sono costretti al ritiro. Sul terzo gradino del podio sale il tedesco Lirim Zendeli (BWT Muecke Motorsport), protagonista di un bel duello con l’italiano Aldo Festante (DR Formula), quarto. Quinto è il venezuelano Sebastian Fernandez (Bhaitech), seguito dal russo Artem Petrov (DR Formula), dal brasiliano Enzo Fittipaldi (Prema Power Team), dall’indiano Kush Maini (Jenzer Motorsport), dalla tedesca Sophia Floersch (BWT Muecke Motorsport) e dal guatemalteco Ian Rodriguez (DRZ Benelli).

 

Nel Rookie Trophy, il podio è lo stesso di Gara 1 qui ad Adria: Lorandi, Fittipaldi e l’argentino Giorgio Carrara (Jenzer Motorsport). Quarto è il brasiliano Felipe Branquinho (DR Formula), quinto l’italiano Andrea Dell’Accio (Henry Morrogh Racing). 


 

 

f4

 

Read More
Posted By nome cognome

Campionato ItalianoGgran Turismo Imola

lunedì 1 maggio 2017 19:02:07 Europe/Rome

imola

 

A Imola in gara-2 del Campionato Italiano GRAN TURISMO corso con la benzina Magigas Speed Csai Venturi-Gai (Ferrari 488) bissano il successo nella Super GT3 mentre Negra-Desideri (Lamborghini Huracan) vincono nella Super GT Cup

Nelle altre classi successi di Venerosi-Baccani (GT3), Pisani (GT Cup) e Cristoni-Carboni (GT4). Prossimo appuntamento il 3 e 4 giugno all'autodromo di Misano.

 

Dopo la vittoria in gara-1, a Imola Venturi-Gai (Ferrari 488-Black Bull Swisse Racing) fanno il bis in gara-2 della classe Super GT3 del Campionato Italiano Gran Turismo corso con la benzina Magigas Speed Csai precedendo di 0”839 la Lamborghini Huracan (Ombra Racing) di Frassineti-Beretta e di 3”598 la vettura gemella dell'Easy Race di Melo-Schirò confermandosi, così, al comando della classifica generale Super GT3 PRO a quota 40. Nella GT3 il successo è andato ancora una volta a Venerosi-Baccani (Porsche GT3R-Ebimotors). Nella gara della Super GT Cup si sono imposti Negra-Desideri (Lamborghini Huracan-Antonelli Motorsport) mentre Eugenio Pisani (Porsche 997-Siliprandi Racing) è salito sul gradino più alto della GT Cup. La GT4, infine, ha registrato il successo di Cristoni-Carboni sulla Ginetta G55 della Nova Race. Il secondo appuntamento del tricolore GT si disputerà a Misano Adriatico il 3 e 4 giugno prossimi. 

SUPER GT3: E' di nuovo vittoria in gara-2 per Venturi-Gai, nonostante l'handicap tempo di 15 secondi per il successo nella gara del sabato. L'equipaggio del Black Bull Swisse Racing è stato implacabile grazie ad un primo stint velocissimo di Gai, che ha sempre mantenuto la prima posizione, ed una seconda parte di gara di Venturi che, scattato in terza posizione al cambio pilota, ha dapprima recuperato su Frassineti e infine su Melo.

Alle spalle dell'equipaggio del team elvetico si sono classificati Frassineti-Beretta, dopo un ottimo stint del 22enne pilota milanese che si è mantenuto a ridosso della seconda posizione di Schirò. Al rientro in pista dopo il cambio pilota Melo si ritrovava al comando davanti a Zampieri, mentre Frassineti era bravo a mantenere la terza posizione su Venturi, ma la gara veniva neutralizzata con l'ingresso della safety car per l'uscita sulla sabbia dell'Audi di Treluyer. Al restart Melo allungava subito, mentre alle sue spalle dopo un bel duello, Frassineti e Venturi scavalcavano Zampieri. Ai tre si avvicinava anche Malucelli che al 21° giro scavalcava Comandini, mentre più staccati seguivano Valente, Baruck e Pastorelli. Nelle battute conclusive la gara si faceva ancora più accesa dopo un leggero calo di Melo che veniva raggiunto da Frassineti e Venturi. Al 26° passaggio Venturi aveva la meglio sul pilota dell'Ombra Racing, mentre al giro successivo, l'ultimo, alla Rivazza il portacolori del Black Bull Swisse Racing si portava al comando scavalcando Melo. Il  pilota brasiliano usciva sulla sabbia cedendo la seconda piazza a Frassineti e, ormai in vista del traguardo, sotto alla bandiera a scacchi le posizioni non cambiavano. Al quarto posto concludevano Zampieri-Agostini, davanti a Malucelli-Cheever, Comandini-Cerqui, Baruck-Leo, Valente-Veglia, Pastorelli-Pezzucchi, Motoaki Ishikawa e Gentili-Cassarà.

GT3: Dopo il successo in gara-1, Venerosi-Baccani si sono ripetuti in gara-2. Al via La Mazza  (Ferrari 458 Italia-Easy Race) era costretto a partire dalla corsia box per un problema elettrico, mentre Baccani prendeva subito la testa della gara davanti a Colajanni (Corvette-Erreci Proracing). Alla fine del sesto giro La Mazza aveva la meglio su Colajanni e le posizioni non cambiavano anche dopo i cambi pilota e fin sotto alla bandiera a scacchi con Venerosi che precedeva Magli e Del Castello. Con le due vittorie, Venerosi e Baccani si sono portati al comando della classifica a quota 40 davanti a Del Castello e Colajanni (27) e La Mazza e Magli (15), questi ultimi particolarmente sfortunati in questo avvio di campionato. 

Super GT Cup: Una vittoria strappata con i denti quella ottenuta in gara-2 dall'equipaggio Negra-Desideri nella classe riservata alle Lamborghini Huracan. Al via era Ortiz a portarsi al comando, ma il pilota del Vincenzo Sospiri Racing veniva penalizzato con un Drive Through per partenza anticipata, lasciando a Vainio, Desideri, Cazzaniga, Kasai e Perolini le prime  posizioni. Al rientro dopo i cambi pilota Negra, subentrato a Desideri, si ritrovava al comando davanti a Tujula, D'Amico, poi penalizzato con un Drive Through per sorpasso con bandiere gialle, Basz e Ja Tong. La gara si accendeva nel finale con Tujula che si avvicinava a Negra, ma il sessantaseienne portacolori dell'Antonelli Motorsport riusciva a rintuzzare tutti gli attacchi del giovane pilota finlandese. Sotto alla bandiera a scacchi Negra precedeva il pilota del Vincenzo Sospiri Racing, Basz, D'Amico, Jia Tong, Alessandri, Bonacini e Demarchi.

GT CUP: Una gara combattuta quella della classe riservata alle vetture in configurazione monomarca. Sul gradino più alto del podio è salito Eugenio Pisani,  scattato al via in seconda posizione alle spalle di Di Leo-"Poppy”. I portacolori  del Vago Racing Team, però, al nono passaggio erano costretti al ritiro per la rottura di una sospensione, lasciando al pilota del Siliprandi Racing la leadership della gara. Al rientro in pista dopo i cambi pilota, era Baccarelli a portarsi in testa davanti allo stesso Pisani e La Mazza, subentrato a Nicolosi, ma al 22° giro al pilota umbro veniva comminato un drive through per errata procedura in corsia box al cambio pilota. Pisani balzava, così, al comando, confermandosi sin sotto alla bandiera a scacchi davanti a Baccarelli e La Mazza. 

GT4: Gara-2 ha regalato una splendida doppietta alle Ginetta G55 della Nova Race grazie al successo dell'equipaggio Cristoni-Carboni davanti al compagno di squadra Luca Magnoni e all'equipaggio Cerati-Ghezzi (Porsche 997-Autorlando). Al via era De Castro (Porsche Cayman-Ebimotors) a condurre le operazioni davanti a Carboni; i due piloti davano inizio ad un bel duello per la leadership di classe, mentre in terza posizione si inseriva Ghezzi, con un bel duello per tutto il primo stint. Al rientro in pista dopo i cambi pilota Cristoni, subentrato a Carboni, si ritrovava al comando davanti a De Castro, attardato dall'handicap tempo per la vittoria in gara-1, mentre Magnoni, terzo, precedeva Cerati e Neri. Al 25° giro De Castro passava Cristoni riprendendosi la leadership di classe, ma subito dopo al portacolori dell'Ebimotors veniva assegnato un minuto di penalizzazione per procedura ai box  non regolare che lo faceva retrocedere in quinta posizione finale alle spalle di Nicola Neri (Porsche Cayman-Kinetic Racing).

 

CLASSIFICHE

SUPER GT3 PRO: 1. Gai e Venturi 40; 3. Beretta e Frassineti 30; 5. Schirò e Melo 20; 7. Malucelli e Cheever 19; 9. Agostini e Zampieri 15; 11. Leo e Baruch 10; 13. Treluyer e Ghirelli 4

SUPER GT3: 1. Comandi e Cerqui 40; 3. Veglia e Valente 30; 5. Pezzucchi e Pastorelli 24; 7. Gentili Cassarà e Ishikawa 15

GT3: 1. Baccani e Venerosi 40; 3. Del Castello e Cilajanni 27; La Mazza e Magli 15

SUPER GT CUP: 1. Cazzaniga e D'Amico 28; 3. Tujula e Vainio 27; 5. Desideri, Negra, Ortiz e Jia Tong 22; 9. Basz e Takashi 17; 11. Bonacini e Lasagni 12; 13. Alessandri e Prolini 9; 15. Deodati e Trentin 7; 17. Demarchi 5; 18. Benvenuti 2

GT CUP: 1. Pisani 35; 2. La Mazza e Nicolosi 24; 4. Baccarelli 23; 5. Di Leo e "Poppy” 20

GT4: 1. Cristoni e Carboni 28; 3. De Castro e Magnoni 27; 5. Neri 23; 6. Cerati e Ghezzi 19

 

 

Read More
Posted By nome cognome

Result: 1 - 10 of 101

Imposta ordine ascendente
per pagina